Ape Magà

ape magà

Il cartone animato L’ape Magà fu trasmesso per la prima volta in Giappone nel 1970, prodotto dagli studi Tatsunoko.
Giunto in Italia dopo pochi anni andò in onda dapprima sulle reti regionali, per poi approdare, soltanto nel 1997, su Italia 1.

La serie ha avuto sin da subito molta fortuna; in cartone ha un fine didattico infatti è in grado di insegnare ai più piccoli come resistere alle difficoltà e alle avversità della vita. Molte scene sono impregnate di un senso di tristezza e malinconia. La protagonista è Magà, la cui vita è segnata sin dalla nascita da disavventure e tragedie.
Il suo alveare venne attaccato da uno sciame di vespe, e la piccola Magà, fu l’unica a sopravvivere. La regina madre riuscì a fuggire ma non credendo che nessuna delle sue piccole potesse essere ancora in vita non tornò più indietro.
La piccola ape fu allevata da Bambo Blemon , ma Magà crebbe in mezzo alle ostilità e alle derisione delle sue sorelle.
Stufa di essere disprezzata, decise di abbandonare la madre adottiva per andare in cerca della sua mamma naturale; si mise dunque in marcia per il mondo ma, lungo la sua strada, si trova a fare i conti con pericoli di ogni genere. Si scontrerà con animali quali mantidi, serpenti, regni e pericoli umani come trappole e gabbiette. Negli episodi finali l’ape Magà riuscirà finalmente a riunirsi all’ape regina e scoprirà in questo modo che la sua amica e compagna, Maya , è in realtà sua sorella riuscita a scampare alla strage dell’alveare.

Numero di puntate: 91

Anno di uscita: 1970

Produzione anno in Italia: fine anni ’70

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *