Astroboy

Astroboy

Il dottor Tenma è il capo del Ministero della Scienza e contemporaneamente un inventore che vive la tragedia della perdita del piccolo figlio durante un incidente mortale. Il suo immenso dolore lo porta a costruire un piccolo robot che colmi l’enorme vuoto che si porta dentro. Così costruisce Astro Boy, un robot bambino che ha non solo le sembianze umane ma è anche intelligente e soprattutto prova dei sentimenti umani.

Per un periodo di tempo il rapporto procede bene, il dottor Tenma lo cura esattamente come fosse suo figlio, donandogli tuttol’amore di cui dispone. Col tempo però si rende conto che il robot non è suo figlio e che i suoi comportamenti, anche se simili a quelli umani, sono evidentemente diversi. Questo gli procura un gran dolore che lo porta a compiere una scelta terribile: venderà il piccolo robot al proprietario di un circo per farlo esibire nei suoi spettacoli.

Nel frattempo un nuovo scienziato prende il posto del dottor Tenma al Ministero. Durante uno spettacolo al circo assiste stupefatto all’esibizione di Astro Boy e lo invita ad andare a vivere con lui. Il piccolo robot impiega un po’ di tempo a farsi convincere vista l’esperienza precedente ma alla fine accetta. Questa volta entrerà a fare parte pienamente della nuova famiglia, iniziando una vita normale, compreso l’impegno di frequentare una scuola.
Grazie ai suoi numerosi poteri riesce a proteggere la Terra da invasori alieni e criminali umani.

Il manga di Astro Boy da cui prende spunto la serie tv è considerato uno dei più importanti dell’intera storia di questo genere. Tra il 1963 e il 1968 furono trasmessi ben 193 episodi e fu seguito dalla maggior parte della popolazione nipponica. In Italia arriverà nella versione a colori solo nel 1980 per un totale di soli 50 episodi.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *