Belle e Sébastien

Belle-e-Sebastien

“Belle e Sébastien“, cartoon anime (casa di produzione MK Company e visual 80) ispirato al romanzo pubblicato nel 1965 della scrittrice e attrice “Cécile Aubry”, realizzato grazie all’attenta regia di “Kenji Hayakawa”è andato in onda in Italia sull’emittente televisiva “Italia 1” dal 7 Aprile del 1981 per terminare in data 22 giugno 1982. Le puntate trasmesse sono state in totale cinquantadue. La sigla “Belle et Sebastien” di S. Jurgens e Titine Shijvens è stata cantata dalla piccola Fabiana Cantini.

I protagonisti : Sebastien, un bambino di sette anni che dimora in un paese dei Pirenei insieme al nonno “Cesar” e la zia “Angelina”, Belle un cane femmina appartenente alla razza cane da montagna dei Pirenei e Pucci un cagnolino di piccole dimensioni.

La vicenda collocata agli esordi del ventesimo secolo in un villaggio situato sui pendii dei monti Pirenei, nelle prossimità dei confini Spagnoli, narra di un bimbo di sette anni chiamato Sébastien che vive con quello che lui chiama nonno, anche se in realtà non sono legati da un legame di sangue e la zia Angelina. Il giovane non è circondato da tanti amici, anzi i bambini del villaggio non perdono occasione per prendersi gioco di lui definendolo un vigliacco perché non frequenta la scuola e lo deridono perché non ha la mamma.

Una mattina soleggiata nella strada del rientro nella sua casa fra i monti Sebastien incontra un grande cane bianco, il piccolo non sa che lo stesso è ricercato dalla polizia, l’ordine, infatti, è che sia sparato a vista, accusato in modo ingiusto di aver aggredito delle persone e per questo definito pericoloso. Una volta appresa la notizia che il cane sopranominato, il “diavolo bianco” deve essere abbattuto, si mette alla sua ricerca e nascondendolo riesce dapprima a salvarlo e poi una volta scoperto gli fa coraggiosamente da scudo con il proprio corpo impedendo così la sua morte. Da subito i due singolari protagonisti diventano amici inseparabili. Il cane, che si scopre, essere una femmina sarà chiamata “Belle”.

Per salvare il cane da un destino orrendo, Sébastien lascerà la sua famiglia direzione Spagna, insieme al suo inseparabile amico Belle e il piccolo Pucci comodamente posto nella tasca del suo cappotto.Vivrà molteplici peripezie celandosi alla polizia, conducendo una ricerca tormentosa della mamma, certo del fatto che lei non sia morta. Predoni e personaggi poco fidati ostacoleranno il loro cammino ma avranno la fortuna di incontrare personaggi di cuore che non mancheranno di aiutarli.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *