Kyashan il ragazzo androide

Kyashan

La storia prende il via da un cortocircuito che colpisce 4 androidi umanoidi costruiti dallo scienziato Azuma. Briking, il modello più avanzato dei quattro, prende il comando di Sagure, Barashin e Akubon, con l’obiettivo di fermare l’umanità che sta distruggendo la Terra.

La prima azione che compie è quella di provare a catturare il suo creatore per evitare che riesca a fermarlo. Tetsuya, il figlio di Azuma, convince suo padre a trasformarlo in un super androide per difendere la Terra. Così viene trasformato in Kyashan, mentre sua madre diventerà un cigno robot a fianco di Briking, in modo da avvertire suo figlio dei piani che stanno per essere attuati.
Accanto a c’è Flender, il cane robot nato dall’animale di Tetsuya, che sa trasformarsi in diversi veicoli utili alla battaglie. Del gruppo di difensori del pianeta fa parte anche Luna, una ragazza che è da sempre a fianco di Tetsuya, che possiede una pistola a campi magnetici in grado di distruggere i robot.
Kyashan non solo deve combattere contro i robot ma deve anche affronta rel’ostilità degli umani di tutto il mondo, perché, una volta scoperto che lui stesso è un androide, non si fidano più. L’obiettivo principale di Kyashan è diventato quello della liberazione del padre, ancora nella mani di Briking, perché lo scienziato ha scoperto il modo di annientare i robot nemici. Una volta liberato Azuma, la guerra pende totalmente dalla parte di Kyashan che riesce a sconfiggere gli androidi ribelli. A questo punto un gruppo di nuovi robot ricostruiscono le zone del pianeta distrutte durante i combattimenti

Kyashan viene trasmesso in Giappone a partire dall’autunno del 1973 per terminare nel giugno del 1974, mentre in Italia arriverà solo nel 1980. Il cartone animato creato da Tatsuo Yoshida, lo stesso di Judo Boy e Yattaman, è unico nel suo genere. Si snoda lungo 36 puntate e si segnala come una degli anime più complessi e meno stereotipato dell’intera produzione giapponese.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *