Nanà super Girl

nana super girl

Nanà supergirl è un manga, nonchè anime nipponico molto amato da coloro che oggi hanno almeno 30 anni e che è nato dalla collaborazione tra Hideo Azuma, Kokusai Eigasha e Juzo Tsubota. Il primo è anche il disegnatore di Pollon: ed infatti “Nanà supergirl” è ricordato anche per alcune scene in cui i protagonisti guardano in tv una puntata di Pollon.

La storia raccontata in questa serie animata è quella di Nanà, una ragazza che nessuno sa dove sia nata ma che ha una particolarità: quella di avere dei superpoteri. Di questi superpoteri è al corrente Leonetto, uno studente che aspira a diventare uno scienziato e che cerca di usare i poteri dell’amica per il proprio tornaconto, senza però riuscire mai ad arricchirsi come vorrebbe. Leonetto arriva a creare addirittura una sorta di ditta, di cui fanno parte, oltre a lui e Nanà, anche Bobolo, un suo amico che prova dei sentimenti per Nanà. Quest’ultima però prova dei sentimenti per Leonetto, il quale però sembra più interessato a guadagnare grazie ai suoi superpoteri, anche se alla fine è animato da buone intenzioni. Ovviamente nella serie non mancano in nemici da affrontare, tra cui spiccano Ishikawa, un professore le cui fattezze ricordano quelle di Frankestein e Pannocchione, che invece è uno strano signore che si veste in modo assai strano e che per muoversi usa un sottomarino nucleare. Quindi vi è Gotanda, che invece è un miliardario che ha come scopo quello di catturare Nanà per farne bella mostra nella sua collezione di essere “particolari”, e infine Klondike, anch’egli uomo assai ricco, il quale vorrebbe invece sposare la giovane e bella Nanà.

Breve scheda tecnica

Questa serie, composta da 39 episodi, è andata in onda in Giappone per la prima volta nel 1983.

La prima puntata fu trasmessa il 2 aprile del 1983, mentre l’ultimo episodio andò in onda il 24 dicembre dello stesso anno. In Italia la sua prima messa in onda iniziò nel settembre del 1984 su Italia Uno.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *