Re Artù – La spada di King Artur

re artù- la spada di king artur

Re Uther, nel giorno in cui suo figlio Artù compiva 3 anni, venne ucciso in un complotto da Re Lavik con l’aiuto della perfida strega Medessa. Solo l’intervento di Mago Merlino riuscì a portare in salvo il piccolo principe, salvandolo da morte certa, mentre il castello di Camelot era avvolto dalle fiamme. Merlino chiese al valoroso cavaliere Hecthor di prendersi cura del piccolo esattamente come fosse suo figlio. Il cavaliere accettò e protesse il piccolo Artù custodendone la segreta identità.

Il giovane cresce forte e spavaldo e ormai ha 15 anni quando si ritrova nel bel mezzo di un rito sacro durante il quale i re provano ad estrarre una misteriosa spada da una roccia. Il premio è il trono di Wrogless ma nessuno riesce nell’impresa e questo scatena l’ilarità di Artù. Tra gli altri partecipa Lavik, colui che ha ucciso suo padre, che offeso dalla reazione del giovane gli intima di estrarre la spada e che se dovesse fallire finirebbe ucciso per sua stessa mano. Il ragazzo non ha altre possibilità e impugna la spada. Nella sorpresa generale, compresa la sua, riesce dove tutti gli altri avevano fallito. A quel punto il cavaliere Hecthor svela l’identità del giovane che è riuscito a far sua la mitica Excalibur. Da questo momento prendono il via le avventure di re Artù che lo porteranno a riprendersi il trono usurpato al padre e suo per diritto di discendenza. Ad aiutarlo nelle battaglie contro Lavik e Medessa ci sono Tristano, Lancillotto, Parsifal, la Principessa Ginevra e altri ancora che hanno motivi di rancore verso il terribile Lavik. La vittoria finale è inevitabile.

Il cartone animato fu trasmesso in Giappone a partire dal 1979. Ne furono prodotte 2 serie per un totale di 52 episodi, la prima delle quali narra delle vicende di Artù e della riconquista di Camelot, mentre nella seconda serie si vede il re andare in giro per il mondo a combattere i male. In Italia la serie sarà trasmessa già nel 1980.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *