Rosa Alpina

rosa alpina

“Rosa Alpina” (titolo originale “Honoo no Arupenroze. Judei & Randei”) è un cartone animato del 1985 tratto dallo shojo manga (fumetto per ragazze) “Alpen Rose”, di Michiyo Akaishi. In Italia fu trasmesso per la prima volta nel 1985, in contemporanea col Giappone, mentre una seconda versione restaurata e con un nuovo doppiaggio fu proposta nel 2006, in concomitanza con la pubblicazione del DVD. Il cartone animato Rosa Alpina è ambientato nel 1930 e narra la storia di Lundi, un adolescente che vive in Svizzera assieme agli zii.

In una delle sue passeggiate solitarie in montagna, sulle Alpi, il ragazzino si imbatte nella piccola Alicia, l’unica sopravvissuta di un disastro aereo che è costato la vita ai suoi genitori. Alicia è poco più che una bambina ed è sola al mondo: ad aggravare la sua situazione, il fatto che ha perduto la memoria; non conserva alcun ricordo della sua vita passata, non sa nemmeno come si chiama, e per rivolgersi a lei, Lundi la soprannomina Jeudi.

Da quel giorno in poi i due ragazzi crescono insieme, condividendo gioie e dolori e diventando molto amici. Crescendo, Jeudi è sempre più desiderosa di conoscere il proprio passato, di sapere da dove viene e qual è stata la storia della sua vita prima del terribile incidente. L’unico indizio su cui può fare affidamento è la frase pronunciata dal suo pappagallino, l’animaletto domestico che assieme a lei è scampato al disastro aereo e che pronuncia senza sosta le parole “Alpen Rose, Alpen Rose!” (Rosa Alpina). Mentre l’Europa viene travolta dalla Seconda Guerra Mondiale, Lundi e Jeudi iniziano il loro personale viaggio alla ricerca della verità sul passato e sulle origini della ragazza. Nel frattempo, il sentimento che i due giovani provano l’uno verso l’altra continua a crescere, finché capiscono di amarsi da sempre.

SCHEDA TECNICA
Nome: Rosa Alpina
Numero di puntate: 20
Casa di produzione: Tatsunoko Productions
Anno di uscita in Italia: 1985, Rete 4
Sigle italiane: “Alpen Rose” sigla strumentale composta da Giordano Bruno Martelli

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *