Tex Willer

Tex-Willer

Tex Willer è il protagonista di Tex, uno dei fumetti italiani più famosi, duraturi e amati di tutti i tempi. Tex è stato scritto e disegnato nel 1948 da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini, ispirato ai tratti degli attori Gary Cooper e Clint Eastwood e pubblicato da Sergio Bonelli Editore, casa editrice di cui ancora oggi Tex ne è testata principale.

Tex fu inizialmente creato come fumetto di sostegno per un altro personaggio, Occhio Cupo. Quest’ultimo venne però dimenticato in favore di Tex, che riscosse un grandissimo successo tra i lettori, tanto da farlo divenire uno dei fumetti italiani più amati in assoluto.

La storia di Tex Willer è ambientata tra Texas, New Mexico e Arizona, Stati Uniti. Tex è un fuorilegge che viene arruolato nel Corpo dei Ranger, ovvero gruppi di guardiani incaricato alla vigilanza e protezione di una determinata zona, che agiscono in collaborazione con la polizia. Il Ranger non svolge missioni solo su ordine del Comando di Sorveglianza, ma anche nel tempo libero per sua iniziativa personale: pur di riportare la pace e la giustizia nel suo paese, è disposto anche ad infrangere la legge. Tex, però, non è solo un Ranger: il protagonista veste anche la carica di capo delle tribù indiane dei Navajos, oltre che l’incarico di agente al servizio del governo della nazione pellerossa.
A fianco di Tex durante le sue rocambolesche ed impavide avventure tre pards: Kit Carson, personaggio presente in quasi tutte le storie, migliore amico di Tex, il figlio Kit Willer, giovane che sceglie di seguire le orme del padre, e Tiger Jack, guerriero Navajo e fratello di sangue di Tex.

Emblema di eroe coraggioso, pronto a sacrificare anche la propria vita in nome della giustizia, il fumetto di Bonelli ha contato, nell’Ottobre 2010, ben 80.000 tavole edite, caratteristica che lo ha consacrato come il fumetto italiano più longevo di sempre.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *